I am back ( maybe)

26 Mar

I used to love writing. I have used used simply because I do not have time anymore. Or I am simply lazy.

This blog started as a little space to publish videos that I loved, music that I discovered and list all the gigs that I attended ( simply because I could not remember and yes, nowadays it is helpful to track them down, especially when you say ” Oh, I saw that dj years ago! “) . I also used to have a blog in Italian but when the hosting web platform shut down, I could not cope with the amount of fashion bloggers, photo bloggers, travel bloggers. I was not and I am not at their level.

It was a great medium to know people, I met my best friend via my dead blog and a lot of other amazing people.

It was a super way to express myself and at that time, trolling was not an option.

So I stopped writing. I kind of miss it nowadays, at a special point of my life when everything is changing and probably, I am not even realizing that.

I moved to London almost seven years ago. I graduated from my Master in 2008. I started to work and then London life completely got me. Concerts, nights out, work, no sleep. Now I kind of have a “normal” life, if you would like to call it like this. Work, dinners, drinks, concerts ( I can’t really stop going to concerts, even if I am in my early 30s ) and… a wedding! Yes, it is in less than two months and the thought of it…well it has not sunk yet.

So, another day at the office, another crazy busy day I should say. I came home and started to prepare  dinner and thought  happily about Friday and… I felt the urge of writing, of putting down my thoughts once again.

I confess to be confused as I used to write in Italian and my brain is now split into two: Italian vs English. Who will win? I do not know how this blog will end once again but I really miss my stream of thought, that mix of feelings, inspiring you to write silly and random thoughts at weird times.

So let’s see how it goes and just give this little space another try…it might work as a therapy, you’ll never know!

’till the next time

Naza


Adoravo scrivere. Ho scritto adoravo semplicemente perché non ho più tempo. O sono semplicemente pigra.

Questo blog è cominciato come uno spazio per pubblicare video che mi piacevano, musica che scoprivo e per elencare tutti i concerti a cui andavo ( semplicemente perché non  mi ricordavo di tutti e sì, ora come ora è molto utile avere una lista, specialmente quando dici a qualcuno ” Ho visto quel dj anni fa“.

Avevo un blog in Italiano ma quando Splinder ha chiuso, non me la sono sentita di affrontare le migliaia di fashion bloggers, photo bloggers e travel bloggers. Non ero e non sono al loro livello.

Il blog era un grande mezzo per conoscere persone; ho persino conosciuto la mia attuale migliore amica tramite il mio defunto blog e altre splendide persone. Era un modo per esprimere me stessa e allora, il trolling non era così diffuso.

Così ho smesso di scrivere. Mi manca poterlo fare oggi, in un momento così speciale della mia vita, in un momento in cui tutto sta cambiano e probabilmente non me ne sto nemmeno rendendo conto.

Sono venuta a vivere a Londra quasi sette anni fa. Mi sono laureata alla Laurea Specialistica nel 2008. Ho cominciato a lavorare e poi la vita di Londra mi ha completamente preso. Concert, serate fuori, lavoro, no sleep. Ora ho una vita se si può così definire normale. Lavoro, drinks, concerti ( a trent’anni passati non posso smetterla di andare per concerti, è più forte di me) e… un matrmonio! Sì, in meno di due mesi…e il solo pensiero, forse non mi ha ancora preso del tutto, sembrà così lontano!

Così, dopo un altro giorno in ufficio, un altro folle giorno torno a casa. Inizio a preparare la cena e a pensare al Venerdì, ormai prossimo. Improvvisamente ho sentito il bisogno di scrivere, di “mettere giù ” i miei pensieri per l’ennesima volta.

Ero solita scrivere in italiano e ora il mio cervello è diviso a metà: italiano vs inglese.

Non so se questo blog avrà vita longeva ma il “flusso di coscienza” mi ha punzecchiato, resta solo da vedere dove mi porterà. Magari funziona come terapia di distressamento.

’till the next time.

Naza

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: